: 8 supplementi di salute dell’apparato digerente

Probiotici contengono organismi viventi – principalmente batteri e un tipo di lievito. Queste assomigliano buoni batteri nell’intestino che aiutano la digestione. I supplementi sono usati per trattare alcuni problemi gastrointestinali e per la salute dell’apparato digerente generale. Alcuni tipi di probiotici possono fornire sollievo da diarrea e può anche alleviare i sintomi della sindrome dell’intestino irritabile (IBS). Considerare aggiungendoli al latte al malto o yogurt.

Liquirizia è stato a lungo utilizzato per trattare i sintomi di indigestione come bruciore di stomaco e reflusso acido. Questi usi non sono sostenuti da prove scientifiche, però. Nella sua forma non purificata, liquirizia può anche avere effetti collaterali, tra cui contribuire ad alta pressione sanguigna in alcune persone. DGL è un estratto specifico di liquirizia con una certa sostanza chimica rimosso, e non sembrano avere molti effetti collaterali. Eppure, le donne in gravidanza non devono assumere DGL – o qualsiasi altro integratore – senza consultare il proprio medico.

Mentre la giuria è ancora fuori, diversi studi suggeriscono che olio di menta piperita può ridurre il dolore e gonfiore che viene fornito con IBS. capsule enterica rivestite di esso non si dissolvono nello stomaco. Essi passano attraverso le intestino tenue e crasso, dove viene rilasciato l’olio. In piccole dosi, olio di menta piperita sembra essere sicuro.

Camomilla è ampiamente utilizzato per molteplici disturbi. I naturalisti hanno cercato camomilla, nel tentativo di trattare i problemi digestivi quali mal di stomaco, coliche, e la nausea, così come l’ansia e l’insonnia. Le persone con alcune allergie vegetali come l’ambrosia, però, potrebbe forse avere una reazione allergica alla camomilla. Sempre discutere l’uso di qualsiasi supplemento con il medico.

medicina asiatica utilizza zenzero per curare mal di stomaco. In Occidente, lo zenzero è usato per alleviare la nausea e il vomito durante la gravidanza. Zenzero è disponibile come polvere, in capsule o compresse, o come root appena tagliata. E ‘generalmente considerato sicuro se assunto in piccole dosi – 1 a 2 grammi al giorno.

La glutammina si trova naturalmente nel CdA; supporta l’intestino e altri organi. Alcuni esperti ritengono che il supplemento di L-glutammina può aiutare ad alleviare la diarrea indotta da un intervento chirurgico, infezioni, o stress. Può aiutare alcune persone meglio assorbire le sostanze nutritive. Che comprende le persone con troppi batteri ostili nei loro apparato digerente, le persone che stanno assumendo farmaci contro il cancro, e le persone che hanno avuto una parte dei loro intestini rimossi. Ma sono necessarie ulteriori ricerche.

Psyllium è usato come ingrediente di lassativi di massa. A causa del suo alto contenuto di fibre, è in grado di assorbire acqua nell’intestino. Ciò rende le feci ingombranti e più facile passare. E ‘importante quando si trattano la costipazione di bere molti liquidi. Questo consente di evitare la disidratazione o di un caso peggiore di stitichezza. Le persone allergiche al polline inglese piantaggine, erba polline, o melone potrebbero avere una reazione allergica grave durante l’assunzione di psyllium.

Carciofo estratto di foglie può alleviare i sintomi di indigestione. Quando viene utilizzato ogni giorno, l’estratto sembra ridurre la nausea, vomito, gas, e dolore addominale. Si potrebbe anche contribuire a trattare IBS e ridurre i crampi e dolori addominali. L’estratto ha note interazioni con farmaci. Ma può causare reazioni allergiche in persone che sono allergiche a pollini di ambrosia e connessi.

Gli integratori alimentari non sono strettamente regolati dalla FDA. Ciò significa che non vi è alcuna garanzia della loro qualità, l’efficacia o la sicurezza. E ‘importante leggere sempre le etichette. E ‘anche importante parlare con il proprio medico prima di iniziare qualsiasi nuovo integratore. Questo è particolarmente vero se sei incinta, avere una condizione medica esistente, o se sta assumendo altri farmaci, erbe o integratori.